italian HIV AIDS vaccine English HIV AIDS vaccine
HIV AIDS TAT Vaccines logo image
 
  HOME
 
 

HIV e AIDS

    Cos’è l’AIDS
    Vie di trasmissione
    Primi sintomi
    Avere l’AIDS
    Si può curare l’AIDS?
   
 

LA NECESSITA’ DI AVERE UN VACCINO

    AIDS nel mondo
    AIDS in Africa
   
  TAT di HIV-1
  UN APPROCCIO VACCINALE INNOVATIVO
    Background scientifico e razionale
    La proteina Tat di HIV-1
    Studi pre-clinici
    Studi clinici
    Collaborazioni internazionali
 
  CANDIDATI VACCINALI TAT
 
    1a generazione: Tat
    2a generazione: Tat + Microparticelle
    2a generazione: Tat + Env
    Nuovi prodotti della ricerca
  PRODUZIONE DEL VACCINO
  PIANI DI SPERIMENTAZIONE CLINICA
  PROPRIETA’ INTELLETTUALI
  NOTIZIE
 
 
  LA NECESSITA’ DI UN VACCINO CONTRO L’HIV
AFRICA: l’imperativo morale!

Estratto da “ UNAIDS - AIDS Epidemic Update - December 2007” (1)

L’Africa Sub-sahariana rimane la regione più colpita. Circa 1,7 milioni [1.4 milioni-2.4 milioni] di nuove infezioni sono avvenute nel 2007, portando a 22.5 milioni [20.9 milioni-24.3 milioni] il numero totale di persone che vivono con il virus. Diversamente dalle altre regioni, la gran parte delle persone che vivono con l’HIV nell’Africa Sub-sahariana sono donne (61%).

Più dei due terzi (68%) delle persone infettate dall’HIV vivono nell’Africa Sub-sahariana dove sono avvenute più dei tre quarti (76%) di tutte le morti correlate all’AIDS del 2007.

Nella regione, il Sudafrica è il Paese più colpito – nel 2005, l’incidenza delle persone adulte infettate da HIV superava del 15% quello di altri otto Paesi dell’ Africa Meridionale.

Il Sudafrica è il Paese che conta la maggioranza delle infezioni da HIV nel mondo, ma come molti Paesi dell’Africa Meridionale, Orientale ed Occidentale  l’incidenza di HIV negli adulti è stabile oppure è in diminuzione. Quest’ultima tendenza è più evidente in Kenya e nello Zimbabwe, e segnali della diminuzione dell’incidenza dell’HIV sono presenti anche in Costa d’Avorio, nel Mali e nell’area urbana del Burkina Faso. In questi Paesi sono in atto cambiamenti che portano a comportamenti sessuali più sicuri.

 

ISTITUZIONI ITALIANE COINVOLTE
 
   
  CENTRO NAZIONALE AIDS  
       
  ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’  
       
  MINISTERO DELLA SALUTE  
       
  MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI  
       
  OSPEDALE S. GALLICANO  
       
  UNIVERSITA’ DI URBINO  
       
       
   
 
   
      Agenzie governative  
      Pazienti  
      Ricercatori  
      Operatori sanitari  
      Industria  
      Glossario scientifico  
      FAQ (domande frequenti)  
       
  PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE  
       
  LINK UTILI  
       
  CONTATTI