italian HIV AIDS vaccine English HIV AIDS vaccine
HIV AIDS TAT Vaccines logo image
 
  HOME
 
 

HIV e AIDS

    Cos’è l’AIDS
    Vie di trasmissione
    Primi sintomi
    Avere l’AIDS
    Si può curare l’AIDS?
   
 

LA NECESSITA’ DI AVERE UN VACCINO

    AIDS nel mondo
    AIDS in Africa
   
  TAT di HIV-1
  UN APPROCCIO VACCINALE INNOVATIVO
    Background scientifico e razionale
    La proteina Tat di HIV-1
    Studi pre-clinici
    Studi clinici
    Collaborazioni internazionali
 
  CANDIDATI VACCINALI TAT
 
    1a generazione: Tat
    2a generazione: Tat + Microparticelle
    2a generazione: Tat + Env
    Nuovi prodotti della ricerca
  PRODUZIONE DEL VACCINO
  PIANI DI SPERIMENTAZIONE CLINICA
  PROPRIETA’ INTELLETTUALI
  NOTIZIE
 
 
 
  AVERE L’AIDS


virus HIV che attacca la cellula

Una persona sieropositiva diventa malata di AIDS quando il suo sistema immunitario è seriamente compromesso. Questo accade quando il numero dei linfociti CD4 nel sangue scende sotto 200 cellule/µl. La conta dei linfociti CD4 è un parametro importante per misurare l’efficacia di un vaccino contro l’AIDS. Quando i linfociti CD4 scendono sotto i 200/µl, il sistema immunitario non è più in grado di combattere le infezioni e il soggetto infettato diventa vittima di infezioni opportunistiche.

Le più comuni infezioni opportunistiche associate all’AIDS sono:

  • La polmonite da Pneumocistis Carinii, un’infezione dei polmoni;
  • La tubercolosi;
  • Il Sarcoma di Kaposi, un cancro della pelle, e alcuni tipi di linfoma;
  • Infezioni oculari causate da Citomegalovirus;
  • Micosi da Candida (un fungo che aggredisce le mucose) alla bocca, alla gola, o alla vagina.

Quando il numero dei linfociti CD4 inizia a scendere sotto i livelli normali, la funzione del sistema immunitario viene compromessa ed è imperativo iniziare il trattamento con i farmaci antiretrovirali.

 

Con il progredire dell’AIDS, si possono manifestare altri seri problemi di salute, come forti perdite di peso, tumori cerebrali, demenza, e altri gravi sintomi clinici. Se la malattia non viene curata, gravi problemi di salute come questi portano alla morte.

 

Il decorso della malattia varia da persona a persona. Alcuni individui hanno un decorso molto rapido dopo aver sviluppato l’AIDS. In altri casi, se è possibile sottoporsi a terapia medica con gli attuali protocolli farmacologici, è possibile una vita normale anche per molti anni. Va ricordato che alcuni soggetti sieropositivi rimangono in buona salute per anni senza necessitare di alcun trattamento medico.

 

 

ISTITUZIONI ITALIANE COINVOLTE
 
   
  CENTRO NAZIONALE AIDS  
       
  ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’  
       
  MINISTERO DELLA SALUTE  
       
  MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI  
       
  OSPEDALE S. GALLICANO  
       
  UNIVERSITA’ DI URBINO  
       
       
   
 
   
      Agenzie governative  
      Pazienti  
      Ricercatori  
      Operatori sanitari  
      Industria  
      Glossario scientifico  
      FAQ (domande frequenti)  
       
  PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE  
       
  LINK UTILI  
       
  CONTATTI